Circolo online del PD

Questo spazio è aperto a tutti coloro che credono nella buona politica, quella fatta per passione e per servizio più che per carriera o mestiere e che sono disposti a mettere le proprie competenze e le proprie legittime aspirazioni a servizio del partito e non il partito a servizio delle proprie ambizioni … leggi tutto

Dibattiti

Trieste Città Metropolitana

Nel corso dell’Assemblea Provinciale tenutasi il 6 agosto u.s. alla presenza dell’assessore regionale Panontin sono stati trattati e discussi molti aspetti interessanti sulla rifoma degli Enti Locali.
Il ruolo di Trieste e il suo rapporto con il resto della regione e, soprattutto, con i comuni dell’ormai ex provincia giuliana è stato ricorrente nei numerosi interventi seguiti alla relazione del Segretario Stefan Cok e dell’assessore Panontin. Continua a leggere

Ciao Stefano

Carissime, carissimi,
come purtroppo saprete nei giorni scorsi è venuto a mancare, per un tragico incidente in montagna, il nostro Stefano Beltrame. Stefano è stato un ottimo consigliere comunale, una persona che metteva passione e competenza in ciò che faceva, un amico. Nelle ultime settimane si stava impegnando a fondo nei lavori preparatori del Forum provinciale sull’economia della conoscenza, che avrebbe dovuto coordinare, con quello stile aperto al confronto con gli altri che tutti noi avevamo imparato ad apprezzare in questi anni. Ci mancherà molto, per le sue qualità sia umane che politiche e professionali.

I funerali si terranno domani, giovedì 19 giugno, alle ore 17, a Colugna, frazione di Tavagnacco (UD). Riteniamo opportuno segnalare che la famiglia ha chiesto di non portare bandiere e simboli, vi invitiamo quindi nel caso voleste prendervi parte a tenerne conto. Continua a leggere

Forum Salute pubblico del PD

Il Forum si terrà all’Hotel NH Trieste, corso Cavour 7, alle ore 17 del 17 giugno.
L’assessore Telesca ci presenterà gli avanzamenti della proposta di riforma e su questi verterà il dibattito con osservazioni e proposte.

Un messaggio per l’Europa e per l’Italia

Il risultato delle elezioni europee è un chiaro messaggio per l’Europa e per l’Italia.
La grande astensione dal voto ed il premio elettorale incassato dalle forze estremiste ed euroscettiche deve far riflettere i “costruttori” dell’Europa sulla direzione e l’accellerazione dei processi unificativi il cui baricentro dovrebbe spostarsi dal terreno dell’economia e della finanza a quello socio-politico. L’Europa delle banche deve far posto a quella dei Popoli.
In casa nostra lo straordinario successo del PD premia il processo di cambiamento avviato da Matteo Renzi e punisce lo sfascismo di chi pensa di poter cambiare il corso delle cose con urla ed insulti sottraendosi a qualsiasi confronto e dialogo nel nome di una diversità incontaminabile quanto sterile. Il Movimento 5 Stelle rappresenta una fetta consistente di elettrici ed elettori che anche attraverso il voto vogliono vedere realizzare il Paese migliore che hanno in mente. Questa rivoluzione non può non avvenire per gradi e non può prescindere dal confronto democratico con altre forze politiche altrettanto rappresentative. Per cambiare verso l’Italia ha bisogno di tutti coloro che veramente vogliono riformare lo status quo. Tenere in freezer milioni di voto non serve al Paese e non serve nemmeno al Movimento. Ci aspetta una stagione di riforme importanti e il PD ha le donne, gli uomini ed il consenso necessari per proseguire nel cammino già intrapreso, meglio sarebbe poter contare anche su nuovi e più numerosi, quanto responsabili, compagni di viaggio.
Raffaele Leo